green

30 luglio 2013

Sky City One: lavori già bloccati per il grattacielo più alto del mondo



La costruzione del più alto grattacielo al mondo a Changsha in Cina sembra non avere pace. Il presidente della società incaricata della costruzione (la Broad Group) aveva dichiarato che i lavori sarebbero terminati in meno di un anno, tempo record grazie all'uso di elementi prefabbricati. Ma dopo tante rinvii e polemiche i cantieri sono stati bloccati dalle autorità poco dopo l'inizio; sembrerebbe che "alcune delle procedure necessarie ad ottenere l'autorizzazione non siano state seguite". Alcuni siti riportano come causa la possibile presenza di rischi sul cantiere. L'agenzia Xinhua, voce ufficiale del governo, ha sottolineato che i costruttori non hanno ancora ricevuto i permessi, quindi i tempi di costruzione non verranno rispettati. Secondo l'Ansa, i maggiori dubbi sollevati riguarderebbero la capacità dell'impresa responsabile della costruzione di gestire una costruzione così complessa.

Dispiace dover constatare l'omogeneità del trattamento dei prospetti che insieme alla scelta di un profilo rastremato dal ritmo costante e simmetrico conferisce all'edificio un aspetto alquanto monotono e dal carattere anacronistico. D'altronde qualsiasi scelta linguistica articolata avrebbe comportato un aumento dei costi di costruzione.Non viene in mente subito la proposta che Eliel Saarinen elaborò per il concorso del Chicago Tribune nel 1922? 

Eliel Saarinen, 
Chicago Tribune. 
1922 (proposta)
Alcune caratteristiche e dati dello Sky City One: altezza: 838 metri rubando così il primato il primato al Burj Khalifa di Dubai alto 828 metri; costo dell'opera: 650 milioni di euro; 208 piani per un'altezza complessiva di 838 metri. Una superficie utile di 1,05 milioni di mq, di cui l'83% sarà destinata a spazio abitativo per 17.000 persone; il 5% della superficie ospiterà un albergo da 1.000 posti letto; la restante parte sarà suddivisa tra servizi vari come quelli dedicati allo sport (es:: previsti 10 campi da tennis); 17 eliporti e 104 ascensori ad alta velocità. La novità più interessante riguarda però la costruzione al suo interno di una "fattoria verticale" in grado di fornire cibo agli oltre 30.000 residenti: «La gente troverà nell'edificio la maggior parte delle cose di cui ha bisogno e potrà non allontanarsi dalla struttura» spiega il presidente del Developer Broad Group.

Il Daily Telegraph ricorda che la Cina ospita ben quattro dei dieci grattacieli più alti al mondo. Intanto il prossimo anno sarà inaugurata la Shangai Tower, che con i suoi 632 metri otterrà il primato di edificio più alto dell'Asia.

Armando Iacovantuono

© Broad Sustainable Building
© Broad Sustainable Building
© Broad Sustainable Building
© Broad Sustainable Building
© Broad Sustainable Building
© Broad Sustainable Building
il sistema prefabbricato che accelera i tempi di costruzione 
© Broad Sustainable Building
orditura strutturale  con le 4 rastremazioni previste 
© Broad Sustainable Building
comportamento della struttura portante in caso di sisma
© Broad Sustainable Building
il sistema di trasporto permette il carico di due moduli prefabbricati con le rispettive compontenti di assembraggio
© Broad Sustainable Building
© Broad Sustainable Building