green

08 giugno 2013

Morte come vita: due citazioni

Due sovrapposizioni di un pensiero, nello stesso giorno. 

In questi giorni ho iniziato a leggere  Autopoiesi e cognizione. La realizzazione del vivente. di H. R. Maturana e F. J. Varela. Maturana da piccolo si chiedeva cosa facesse vivere le piante e gli animali  Al suo primo anno di medicina scrisse un poema di cui mi ha colpito,per la forza che in poche parole condensa l'esistenza della vita, l'ultima parte della strofa che segue; non è una poesia triste in quanto il tema della morte viene utilizzato per dare ragione della vita:

L'altro, nella sua pace, nel suo silenzio
nella sua incosciente sublimità, nulla sente
nulla sente, nulla sa,
perchè la morte è la morte 
e dopo la morte c'è la vita
che senza la morte è solo morte.

Nel film Treno di notte per Lisbona di Bille August c'è una scena, ad un certo punto del film, in cui si dice:

...è solo in virtù della morte che il tempo è vivo.

Il senso di tutto è a quanto pare: la morte è il senso della vita. Non bisogna farsi trarre in inganno, perchè il componimento di Maturana che la citazione dal Film sono intrinsecamente positive.