green

06 ottobre 2012

"Un utensile, [è] qualcosa che - come aveva scorto bene il pensiero antico - prolunga e rinforza l'azione delle nostre membra, dei nostri organi sensibili [è] qualcosa che appartiene al mondo del senso comune. E che non può mai farcelo superare. Questa è invece la funzione propria dello strumento, il quale non è un prolungamento dei sensi, ma nell'accezione più forte e più letterale del termine, incarnazione dello spirito, materializzazione del pensiero."


ALEZANDRE KOYRE', epistemologo, in  Etudes d'histoire de la pensée scientifique, 1966